In due parole...

Come Domenico vogliamo manifestare e proclamare con la nostra vita e la nostra parola, la misericordia di Dio, la liberazione e la riconciliazione di tutti gli uomini in Gesù Cristo.

Login

Home » Notizie » Bollettino » Laudato Sì
A+ R A-


DSC02115 285914


All’occasione della Giornata Mondiale della Terra e in corrispondenza con la festa liturgica di San Sotero, nato a Fondi e papa dal 165-176 (22 aprile), vari eventi celebrativi sono stati organizzati a Fondi dalla Pro Loco, i venerdì 22 e sabato 23 aprile, con la partecipazione del Comune, del Parco Naturale Monti Ausoni e Lago di Fondi, della Chiesa di san Pietro, antica Cattedrale e depositaria di alcune reliquie di San Sotero, degli Istituti Scolastici e dell’Associazione Ristoranti di Fondi.

DSC02118 285915


Venerdì pomeriggio, nella sala di Palazzo Caetani (antico Palazzo dei Conti di Fondi), Sr Christine Gautier ha presentato i punti salienti della Lettera Enciclica Laudato Si’ di Papa Francesco.
Dopo essere partita dal concetto della Dottrina sociale della Chiesa che deve essere ispiratrice e educatrice del pensare e dell’agire, come un “pungiglione” per le coscienze, ha sviluppato il Vangelo della Creazione. L’uomo e la donna, creati a immagine e somiglianza di Dio, voluti, amati e necessari, hanno un posto particolare nella creazione, e di conseguenza, una grande responsabilità: mettere tutte le loro capacità a servizio del bene comune, della casa comune, coscienti che “tutto è collegato”.


Ora l’umanità è a un bivio, ed è urgente pensare ai fini delle nostre azioni per cambiare rotta. Ci vengono proposti tre assi di comportamento:

  • tutto è dato da Dio: questo deve suscitare in noi gratitudine, consapevolezza che tutto ci precede. Dobbiamo decentrarsi per servire, imparare la sobrietà e condividere.
  • tutto è collegato: questo ci spinge a vivere un’ecologia della vita quotidiana, il compito di tutelare la terra.
  • Imparare dalla nostra fragilità e da quella della terra a creare un equilibrio nel mondo dove non ci siano più vincitori e vinti. La fragilità ci porta a un maggiore impegno e responsabilità.

Questa lettura ci stimola a usare la nostra intelligenza e creatività per aprire nuovi cammini di liberazione partendo dal nostro piccolo, dalla nostra conversione ecologica.


DSC02121 285916

Ultima modifica il Mercoledì, 27 Aprile 2016 12:19

Lascia un commento

Make sure you enter the (*) required information where indicated.
Basic HTML code is allowed.